Category

Luoghi di interesse

Category

Se le spiagge affollate non fanno al caso tuo, il fiume può essere un’ottima alternativa. In Brenta troverai tutto ciò che ti serve per rilassarti e divertirti in compagnia

È finalmente arrivata l’estate!

Con l’arrivo del caldo, la maggior parte delle persone passa i week end al mare a rilassarsi sotto l’ombrellone e fare qualche tuffo in acqua. Tuttavia, le località balneari sono spesso sovraffollate di persone e, complice il traffico per andare e tornare, quella che dovrebbe essere una piacevole giornata si trasforma in una giornata stressante. Ecco che serve un’alternativa valida, ma che tenga conto di questi tre aspetti fondamentali: sole, acqua e divertimento.

L’alternativa c’è e si chiama Brenta.

Zonta Immobiliare

Dopo 40 anni di esperienza sotto il marchio Zonta Sergio Agenzia Immobiliare, Davide ed Alessandro consolidano la loro alleanza lavorativa dando all’Agenzia una nuova immagine ed organizzazione, ponendo la massima cura ed attenzione nella gestione di ogni singolo cliente.

Per cinque mercoledì consecutivi la nostra città sarà animata da spettacoli ed eventi culturali, mentre i negozi rimarranno aperti fino a tarda sera

Dal 1997 quando a Berlino si tenne la prima notte bianca della storia, per l’occasione denominata “Notte Lunga dei Musei”, il connubio spettacoli e negozi aperti tutta la notte è diventato ormai una tradizione consolidata nelle città italiane, a partire da Roma che inaugurò la sua prima notte bianca nel 2003.

La notte bianca è un’occasione speciale per vivere la città, godere del clima festoso, assistere a spettacoli ed eventi culturali e conoscere un po’ più a fondo le bellezze del suo centro storico (o scoprirlo, se si viene da fuori). Inoltre, si può approfittare dell’apertura notturna dei negozi per dedicarsi allo shopping.

Il 29 giugno a Parco Ragazzi del ’99 si terrà la 12° edizione del Torneo dei Dodici Banconi, per gli amanti del rugby e non solo.

Questa è di sicuro un’edizione speciale: il Torneo dei Dodici Banconi torna per la dodicesima volta.

L’evento avrà luogo il 29 giugno a Parco Ragazzi del ’99 a Bassano. Come ogni anno l’attesa si fa sentire insieme alla passione per la palla ovale che raccoglie attorno a questo evento ex giocatori, appassionati di rugby e semplici curiosi. Una passione che ha avuto molto eco a seguito di questa iniziativa e che avvicina le persone di ogni sesso ed età a questo fantastico sport.

In questo articolo ti proporremo alcuni locali dove trascorrere la serata a Bassano del Grappa. Sono davvero tanti, quindi mettiti comodo 😉

Se vuoi trascorrere una piacevole serata a Bassano, hai solo l’imbarazzo della scelta. Infatti, la nostra città brulica di enoteche, birrerie e ristoranti dove divertirsi, rilassarsi e godere della compagnia degli amici o del proprio partner. La cosa bella poi è che la maggior parte dei locali si trova fra le mura del centro storico perciò, una volta parcheggiata l’auto, puoi muoverti liberamente a piedi.

A seconda dei tuoi gusti puoi scegliere i locali che più ti aggradano, ma in questo articolo te ne presenteremo alcuni, in base alle zone in cui è suddiviso il centro.

Sei pronto? Allora partiamo!

Lo stile dell’architetto veneto è riconoscibile anche a Bassano: ecco alcuni edifici storici che meritano di essere visitati

Andrea Palladio è stato uno degli architetti più importanti in Italia e il suo stile architettonico è stato ripreso, successivamente alla sua morte, anche all’estero. In Veneto, sono molte le opere riconducibili a suoi progetti. Su tutte spiccano le chiese e i palazzi di Vicenza e le splendide ville sparse nel territorio dell’allora Repubblica di Venezia, diventate col tempo patrimonio mondiale dell’Unesco.

Anche a Bassano del Grappa è possibile apprezzare lo stile dell’architetto padovano: appartengono al Palladio il famoso Ponte Vecchio, o Ponte degli Alpini, e Villa Angarano, poco distante dal centro cittadino.

Quest’anno nel capoluogo lombardo va in scena la 92esima Adunata degli Alpini: per le strade di Bassano si continuano a celebrare le “mitiche” penne nere

Dal 10 al 12 maggio a Milano si terrà la 92° edizione dell’Adunata Nazionale degli Alpini, battezzata anche Adunata del Centenario perché celebra i 100 anni dell’Ana (Associazione Nazionale Alpini). Il capoluogo lombardo verrà invaso da decine di migliaia di penne nere, provenienti da ogni angolo d’Italia e ovviamente anche da Bassano. Perché, quando si parla di alpini, per la nostra città si parla di un rapporto speciale.

I giorni dell’Adunata sono una festa che ci appartiene, che sentiamo quasi nostra.

Si festeggia il bicentenario della storica scuola di Bassano

Compie duecento anni il Liceo situato nel cuore di Bassano, intitolato al geologo naturalista Gian Battista Brocchi. Classe 1819, la scuola si è vista cambiare negli anni, adattandosi continuamente alle esigenze moderne, ma mantenendo sempre quell’aura di classicità che traspira dalle sue mura. Villa Fanzago, una delle sedi della scuola, ospita parte degli studenti e la storica biblioteca recentemente intitolata alla partigiana di Castelfranco Tina Anselmi, nonché primo ministro donna nella Repubblica italiana.

Il “castello”, chiamato così da studenti e professori, risalente al 1925 e in stile neogotico ricorda molto la celebre Hogwarts di Harry Potter.
G. B. Brocchi, nato a Bassano del Grappa nel 1772, è uno dei massimi scienziati italiani del Settecento. Si dice fosse solito esplorare i dintorni del bassanese alla ricerca di nuove specie di piante. La sua profonda passione per le scienze naturali l’ha portato a viaggiare, osservare e analizzare minerali ed in particolare fossili. Il suo contributo è stato fondamentale per porre le basi della mineralogia e paleontologia moderna, oltre che di ispirazione per le idee condivise anche da Darwin.

Ad oggi, la scuola conta ben oltre i duemila iscritti ed è fiera di poter offrire loro innumerevoli progetti ed attività. Nao Challenge, MEP, progetto PON, Erasmus, sono solo alcune delle tante opportunità proposte agli studenti. Nel 2015 il Liceo ha primeggiato ad Amsterdam in una gara mondiale indetta dall’MIT (Massachusetts Institute of Technology) nella programmazione dei micro satelliti Spheres. Le squadre finaliste hanno comandato in remoto i robot a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.

Il Liceo Brocchi di Bassano del Grappa ha accolto tra i banchi anche la vincitrice del talent show X Factor Francesca Michielin che era iscritta all’indirizzo classico.

Un ringraziamento per la redazione di questo articolo va a 3 studentesse del Liceo che hanno collaborato con Offsquare srl durante il Social Day del 2019.

La salita al Monte Grappa è una delle tratte più difficili e faticose per i ciclisti, più volte scelta come tappa al Giro d’Italia

27 chilometri di lunghezza. Oltre 1.500 metri di dislivello. Una pendenza media che si aggira intorno al 6%, con picchi del 10% nei tratti più ripidi. È la salita al Monte Grappa da Bassano, passando per Romano d’Ezzelino e Campo Solagna. La così detta “Strada Cadorna”, una delle vie più battute e trafficate dai ciclisti per arrivare a Cima Grappa, scelta più volte come tappa del Giro d’Italia.

Quello tra il “Monte Sacro alla Patria” e la bicicletta è un rapporto speciale che unisce Storia e passione per lo sport, che fa del senso del sacrificio il minimo comun denominatore.

3 modi per passare una piacevole giornata in mezzo alla natura percorrendo i sentieri lungo il fiume Brenta

La primavera è ormai alle porte: cosa c’è di meglio di una giornata all’aria aperta per rilassarsi dopo una lunga settimana di lavoro?

Sotto questo punto di vista, Bassano del Grappa ha molto da offrire. Situata ai piedi delle montagne, all’imbocco della Valsugana e attraversata dal fiume Brenta, la cittadina veneta è un ottimo punto di partenza per vivere il weekend all’insegna del relax e del contatto con la natura. Se sei un amante del trekking, (che non vuol dire per forza dover scalare l’Everest!) il territorio offre numerosi sentieri che si diramano verso le montagne, attraversano le colline e costeggiano il fiume.

Pin It